Pompe di calore Roma

Pompe di calore Roma

Quante tipologie di Pompe di calore Roma elettriche esistono ?

Facebook   Twitter   Google   Email  

Pompe di calore Roma

Quante tipologie di Pompe di calore Roma elettriche esistono ? diversi tipi di pompe di calore sul mercato, a seconda che prelevino calore dall’aria, dall’acqua o dal terreno aria- aria, aria- acqua, acqua- acqua. un’altra distinzione è in base all’alimentazione: pompe di calore elettriche o a gas, anche se la maggior parte di questi apparecchi funzionano con l’energia elettrica. ma qual è la differenza tra le varie tipologie? pompe di calore aria aria e aria acqua  quelle ad aria-aria e aria-acqua sono le tipologie più semplici da installare, però non sono le più efficienti perché dipendono dalla temperatura dell’aria esterna: infatti, se la temperatura scende sotto i 5-7 °c, le prestazioni dell’impianto calano notevolmente e i consumi sono molto maggiori. un esempio di pompa di calore aria-aria è un classico condizionatore che consente anche di riscaldare l’aria e quindi l’ambiente. le pompe di calore aria/acqua invece, a differenza delle altre, scaldano l’acqua da utilizzare per il riscaldamento o per usi sanitari.

il grande vantaggio di questa tipologia di pompe di calore è che l’aria è una sorgente disponibile ovunque e l’installazione di questi impianti è molto semplice e non richiede particolari modifiche alle strutture. la nota negativa, come già detto precedentemente, sono le variazioni repentine di temperatura, che rendono queste due tipologie inadatte per le regioni fredde. pompe di calore acqua acqua  gli impianti acqua-acqua sfruttano l’acqua di falda e hanno prestazioni migliori, perché prelevano calore da una sorgente a temperatura stabile. sono molto efficienti ma il costo per la loro installazione è molto alto: costano circa il 15-30% delle pompe ad aria, poiché per questo tipo di impianti è prevista la costruzione di un pozzo con un sistema di aspirazione. questi tipi di pompe prelevano il calore dalle falde acquifere, che si mantengono a temperatura costante per tutto l’anno: questo permette quindi di avere un sistema molto efficiente.

pompe di calore geotermiche  le pompe geotermiche sfruttano il calore sempre presente nel terreno. ad una profondità di oltre 10 metri la temperatura è relativamente elevata e costante durante tutto l’anno, anche in inverno. per catturare il calore nel terreno si installa una sonda geotermica verticale, e man mano che si scende più in profondità, aumenta la temperatura disponibile. questa tecnologia è particolarmente conveniente quando è abbinata a sistemi di riscaldamento a bassa temperatura, come pannelli radianti o a pavimento.

il costo di un impianto geotermico è superiore ad uno tradizionale e dipende dalla natura del terreno.  pompe di calore abbinate ad altri impianti  sistema monovalente o bivalente?  chi decide di installare un impianto di questo tipo, può sceglierne il funzionamento: è monovalente, se le pompe di calore sono l’unico generatore di calore utilizzato, bivalente se invece l’impianto è supportato da un generatore per il riscaldamento degli impianti.

nel caso si scelga un sistema monovalente, questo deve garantire l’intero fabbisogno dell’edificio ed è molto consigliato per le abitazioni di nuova costruzione. se il sistema scelto invece è monoenergetico, la pompa di calore dovrà essere integrata da una resistenza elettrica, per poter alimentare correttamente tutto l’edificio. questo sistema viene installato per evitare le dispersioni di calore, che la sola pompa non riesce a contenere: il tutto permette di avere un impianto efficiente durante tutto l’anno. il sistema monoenergetico è consigliato per le nuove abitazioni e la spesa a cui il cliente deve far fronte è minore rispetto a quella di un sistema monovalente.


Tags/Parole chiavi


Lascia un commento