Filler labbra Milano

Filler labbra Milano

Per contrastare la perdita di volume e idratazione delle labbra, responsabile di una serie di inestetismi, è possibile ricorrere all’utilizzo di Filler labbra Milano  riempitivi riassorbibili, in grado di correggere o migliorare l’aspetto della mucosa labiale.

Facebook   Twitter   Google   Email  

Filler labbra Milano

Per contrastare la perdita di volume e idratazione delle labbra, responsabile di una serie di inestetismi, è possibile ricorrere all’utilizzo di Filler labbra Milano  riempitivi riassorbibili, in grado di correggere o migliorare l’aspetto della mucosa labiale.

 

 

 

 

le moderne tecniche di medicina estetica garantiscono trattamenti pressoché indolore, particolarmente efficaci nel ringiovanire e valorizzare le labbra. il mondo dei fillers per le labbra è in continua evoluzione: la sostanza attualmente più utilizzata e sicura è l’acido ialuronico. questo componente, oltre ad essere molto efficace, asseconda molto bene la sperimentazione di tecnologie produttive sempre più avanzate, sviluppate con rigore farmaceutico per ottenere polimeri sicuri ed efficaci. l’acido ialuronico è un glicosaminoglicano naturalmente prodotto dal nostro organismo, presente in tutti i tessuti connettivi umani (compreso l’intero spessore della pelle) e nella cartilagine. la sua funzione essenziale è quella di mantenere l’idratazione e l’elasticità cutanea, conferendo contemporaneamente protezione ai tessuti (assieme a collagene e fibre elastiche).
da qualche anno, le moderne tecnologie consentono di riprodurre sinteticamente questa sostanza, la quale risulta totalmente biocompatibile e per questo adatta alle applicazioni in medicina estetica. precedentemente veniva estratta dalle creste di gallo.
l’acido ialuronico viene iniettato in piccole dosi nei primi strati della zona da trattare, con una siringa dotata di ago sottile; qui, produce i seguenti effetti: migliora complessivamente la qualità dei tessuti, riempie le rughe, idrata il derma e stimola i fibroblasti a produrre collagene ed elastina. ci sono anche le creme filler antirughe, meno invasive delle punture e provviste di una certa efficacia.

 l’acido ialuronico è un componente dei nostri tessuti, soggetto a depauperamento con l’avanzare dell’età: il metabolismo rallenta, come il turnover cellulare (meccanismo di rinnovamento dei costituenti funzionali e strutturali di cellule e tessuti); in particolare, a livello cutaneo, diminuisce l’attività dei fibro   blasti diminuisce la produzione di collagene e di elastina nello strato più profondo della pelle (a cui conferiscono sostegno);

la struttura di collagene ed elastina viene perturbata e per questo diviene meno compatta  nell’insieme, la pelle risulta più sottile e compaiono le rughe. si può quindi ricorrere ad un filler per migliorare alcuni inestetismi delle labbra e del loro contorno: mancanza congenita di volume  perdita di volume causata dall’invecchiamento, per eliminare rughe e pieghette  asimmetrie  per ottenere labbra più definite e morbide.

tipi di filler per labbra  l’acido ialuronico utilizzato in medicina estetica è sintetizzato con rigore farmaceutico in laboratorio, con l’ausilio di tecniche biotecnologiche. il prodotto di sintesi finale è un gel viscoso, incolore e sterile: le molecole di ialuronato costituiscono legami intermolecolari caratterizzando la matrice del prodotto iniettabile (il numero di legami che si vengono a formare tra le molecole determina la qualità e la durata del filler).

in genere, i fillers di acido ialuronico, essendo biocompatibili, non richiedono alcun test preliminare per evidenziare potenziali reazioni allergiche .esistono due varietà di acido ialuronico: acido ialuronico hylaform, di origine aviaria (estratto dalle creste dei galli), sempre meno utilizzato; acido ialuronico nasha (non-animal stabilized hyaluronic acid), di origine batterica (non contengono estratti animali, sono sintetizzati in laboratorio da colture di streptococcus equi).


Categorie


Medicina


Tags/Parole chiavi


Lascia un commento