cattivi pagatori

cattivi pagatori

cattivi pagatori
Riteniamo questo il nostro valore più importante. Per noi il lavoro di servizio alla persona è una forma di responsabilità civile.

Facebook   Twitter   Google   Email  

cattivi pagatori. Prezzo minimo, razionalizzando gli sprechi

Il prezzo che un cliente deve pagare per un servizio dipende, molto spesso, dai costi che una società deve affrontare. Pagare dirigenti con stipendi di migliaia di Euro, o far viaggiare i dipendenti in prima classe, o acquistare immobili di lusso e servizi inutili di rappresentanza… queste e molte altre cose ancora sono per noi sprechi inutili, che nulla aggiungono alla qualità del servizio pur incidendo notevolmente sul prezzo del servizio al cliente.

Perciò noi abbiamo inserito fra i nostri valori portanti la razionalizzazione degli sprechi. Rivolgendo la nostra attività a persone che già hanno problemi economici, questo ci è sembrato un valore fondamentale.

Abbiamo inoltre elaborato un nuovo modello di lavoro che ci consente di ottimizzare il nostro tempo e quello dei nostri collaboratori. Sono state eliminate tutte quelle occorrenze che producono uno spreco di tempo e quindi costi inutili che sarebbero poi ricaduti sui clienti. Questa metodologia ci permette di offrire un servizio di massima qualità al prezzo minore sul mercato.

La responsabilità del servizio alla persona

Riteniamo questo il nostro valore più importante. Per noi il lavoro di servizio alla persona è una forma di responsabilità civile. Per garantire la massima professionalità abbiamo configurato il servizio in modo da coinvolgere solo collaboratori con un elevato profilo professionale e dotati di rigore morale. Non siamo un’associazione di volontariato: il nostro è un lavoro di alta qualità, e riteniamo giusto guadagnare un compenso. Ma questo non ci spinge a divorare i pochi risparmi rimasti a un cliente come fanno altre tristi agenzie debiti del nostro settore, che lucrano e sfruttano la fiducia della clientela. Al contrario, il fatto che sia un lavoro e non volontariato, ci spinge ad assumere il valore della responsabilità come il valore essenziale.

La responsabilità nei confronti delle persone con problemi di indebitamento ci porta infatti a coltivare il fine etico di nobilitare noi stessi ed il nostro lavoro considerando un cliente come una persona che ci ha dato fiducia e ci ha premiato: noi siamo al tuo servizio e ne siamo consapevoli. Vogliamo perciò meritarci il nostro compenso.